Interview: Luca Ansoldi

Sei anni fa, Luca Ansoldi è tornato a Merano. La stagione scorsa ha partecipato insieme alle Aquile per la prima volta alla Alps Hockey League. Nell` intervista guarda indietro alla sua prima stagione nel nuovo campionato.

Il capitano delle Aquile: Luca Ansoldi #71

abbiamo fatto ottime partite contro le squadre piú forti

Luca Ansoldi


L`Alps Hockey League non è stato solo una nuova avventura per le Aquile, ma anche per te. Quali erano le tue aspettative all’inizio della stagione? 

Tutto sommato penso che é stata una stagione positiva soprattutto per i giovani. Abbiamo dimostrato che potevamo giocarla con tutte le squadre, anche con quelle che adesso stanno giocando per il titolo. Il salto ovviamente dopo tantissimi anni che il Merano era in Serie B era grande, peró penso che il pubblico e tutti siano contenti.  Ovviamente dobbiamo migliorare un paio di cose, ma la differenza con le altre squadre sta riducendo.


Hai capitanato la squadra durante il campionato. Come vedi il tuo ruolo nella squadra?

Ruoli ce ne erano piú di uno. Borgatello ed io abbiamo piú anni e piu anni in Serie A. C`era il mio ruolo sul ghiaccio, che era quello piu tecnico e il mio ruolo nello spogliatoio, che era quello di creare un buon clima , di tenere tutti allegri, scherzare e ridere. Peró quando é ora di lavorare, fare vedere l`esempio buono e lavorare duro.

non puoi prendere squadre alla leggera

Luca Ansoldi


Avete battuto i migliori favoriti e avete dimostrato che il Merano non è un fornitore di punti. Alla fine purtroppo non è stato sufficiente per qualificarsi per i play-off. Quale pensi sia stata la ragione del fallimento stretto?

Abbiamo fatto ottime partite contro le squadre piú forti, purtroppo abbiamo perso tanti punti contro le squadre un po piú deboli. Tutto quello peró era un percorso di maturazione che dovevamo fare, cioé di capire che in questo campionato non puoi prendere squadre alla leggera ma devi lavorare duro contro ogni squadra. Purtroppo l`anno scorso non ne eravamo sempre capace contro le squadre piú piccole e quello alla fine ci ha costato.


Con 39 punti sei stato il capocannoniere del Merano. Quanto sei soddisfatto delle tue prestazioni nella prima stagione nella Alps Hockey League?

Sono molto contento, anche se onestamente ai punti personali non ho mai guardato piu di tanto, peró fa sempre piacere. Non sapevo cosa aspettarmi dopo un paio di anni in Serie B, peró ho visto che il passo e la voglia di allenarmi c´erano ancora e quindi mi sono divertito l´anno scorso.


Quale è stato il tuo punto forte personale della stagione passata?

Di highlights ce ne sono un paio secondo me. Abbiamo battuto il Jesenice nella prima partita , abbiamo battuto l`Asiago in casa, poi ho anche avuto la fortuna di fare qualche goal decisivo negli ultimi minuti. Comunque qualche nella serata c`é stata.


Mi sono divertito l´anno scorso

Luca Ansoldi

intervista: © HC Merano Pircher/ Sarah Mitterer

QUICK CONTACT INFO